Epilazione a Luce Pulsata Intensa (IPL)

Una tecnica estetica che consente la rimozione permanente dei peli superflui

La base di questa tecnologia è l’utilizzo di luce pulsata ad alta intensità che colpisce ad intervalli regolari il bersaglio con estrema precisione, consentendo, seduta dopo seduta, la riduzione o l’eliminazione definitiva dei peli superflui nella zona del corpo interessata.

L’obiettivo dell’epilazione a luce pulsata è eliminare il pelo attraverso la melanina (il pigmento che conferisce il colore scuro al pelo), che assorbendo l’energia emessa dalla luca arriva a distruggere il follicolo pilifero, risparmiando i tessuti circostanti. Quando l’intervento viene eseguito correttamente, la pelle intorno al follicolo rimane inalterata.

Il principio d’azione è affine a quello dell’epilazione con il laser, con la differenza che quest’ultima tecnologia agisce a lunghezze d’onda unidirezionali e monocromatiche, mentre la luce pulsata utilizza una sorgente luminosa ad ampio spettro, cioè con diverse lunghezze d’onda a seconda del tipo di intervento che il medico o l’estetista vuole effettuare sul paziente.

Efficacia dell’epilazione a Luce Pulsata

Con l’epilazione a Luce Pulsata, si ottiene una riduzione quasi totale nella ricrescita dei peli. Seduta dopo seduta, si induce, infatti, l’assottigliamento progressivo e il diradamento della peluria, rallentandone fortemente la ricrescita e rendendola non visibile ad occhio nudo.

Una seduta dura da 15 a 60 minuti, a seconda della zona da trattare.

Generalmente sono necessari da 6 a 12 trattamenti, variabili in base al fototipo ed alle caratteristiche genetiche della persona, con una frequenza di 3 settimane l’uno dall’altro.

Il perfetto candidato per l’epilazione a Luce Pulsata ha la pelle chiara e i peli scuri, dal momento che si ottiene un risultato migliore quando il pelo è più scuro rispetto alla pelle circostante.

Peli rossi, biondi, bianchi o grigi

Sui peli rossi, biondi, bianchi o grigi, la tecnologia a Luce Pulsata potrebbe essere inefficace, ma il Centro Medico Spoleto offre gratuitamente la possibilità di provare il trattamento per verificarne il risultato.

Efficacia a lungo termine

I risultati che possono essere ottenuti con l’epilazione a luce pulsata dipendono da una serie di fattori, tra cui età, assetto ormonale, tipologia di pelle e caratteristiche dei peli.

Per un migliore risultato, occorre intervenire sulla zona desiderata durante la fase anagen, ovvero la la prima fase della crescita del pelo, dal momento che la melanina risulta molto più concentrata nel bulbo pilifero durante questo periodo.

ciclo vitale del pelo

Ciclo vitale del pelo

Per determinare se un metodo di depilazione ha avuto efficacia permanente, è necessario valutarne gli effetti a lungo termine. Si tenga a mente che un anno potrebbe non essere sufficiente per determinare se la depilazione è definitiva.

Aree adatte all’epilazione a Luce Pulsata

Nella donna:

  • Zona Intercilliare,
  • Orecchio,
  • Baffetto,
  • Mento,
  • Viso completo,
  • Ascelle,
  • Avambraccia,
  • Zona Lombare,
  • Inguine,
  • Glutei,
  • Cosce,
  • Polpacci.

Nell’uomo:

  • Zona Intercilliare,
  • Orecchio,
  • Torace,
  • Schiena,
  • Addome,
  • Zona Lombare,
  • Glutei,
  • Cosce,
  • Polpacci.

Maggiori informazioni e alcuni consigli

Per maggior sicurezza, si consiglia di informare il proprio medico di competenza il quale, essendo a conoscenza della storia clinica, può escludere la presenza di controindicazioni.

I trattamenti IPL sono relativamente indolore rispetto ad altre tecniche di ringiovanimento del viso, la sensazione è stata paragonata allo schiocco di un elastico sulla pelle.

Per tutta la sessione del  trattamento il paziente deve indossare occhiali protettivi.

Nelle prime ore dopo il trattamento si potrebbe avvertire un leggero bruciore sulla zona trattata.

Dopo ogni trattamento è assolutamente indispensabile che il paziente protegga la zona trattata con adeguate creme ad alta protezione ed idratanti.

Bisogna, inoltre, evitare sole diretto e lampade abbronzanti.

Tra una seduta e l’altra è bene evitare l’utilizzo di cerette ed altre tecniche di epilazione a strappo (comprese le pinzette), che interrompono il ciclo di crescita dei peli.

Effetti collaterali dei trattamenti a Luce Pulsata

I possibili effetti collaterali nei trattamenti a luce pulsata sono lievi e comprendono:

– La pelle che volge al rosa e un po’ dolorante immediatamente dopo la procedura;

– Sensazione di un lieve eritema solare (arrossamento, secchezza, gonfiore) che può durare pochi giorni dopo il trattamento;

– Molto raramente, possono formarsi delle vesciche;

– A volte le cellule del pigmento (melanociti) possono essere danneggiate lasciando macchie più scure o più pallide della pelle, chiazze bianche, raramente persistenti nel tempo.

Indicazioni per tipologia della pelle
tipologie pelle

Tipologie di pelle

Non è consigliabile epilare con luce pulsata pelli abbronzate o scure (fototipo V o VI), in quanto presentano grandi quantità di melanina. Sulle pelli molto scure, il calore tende a essere assorbito dalla cute e non dal pelo.

Controindicazioni specifiche

Le controindicazioni generali della luce pulsata non sono uno ostacolo a sfruttare il suo effetto per ottenere risultati soddisfacenti e possono essere limitate a :

– Gravidanza o allattamento,

– Ferite aperte,

– Cancro della pelle,

– Cicatrici molto pronunciate,

– Pazienti fotosensibili,

– Pazienti che utilizzano farmaci tipo Acheomycin, che sono sensibili alla luce di 560-1200 nm;

– Predisposizione alla comparsa di cicatrici;

– Epilessia;

– Pelle troppo scura

– Se negli ultimi 3 gg si è usato il lettino abbronzante;

– Se nelle ultime due settimane si è usato creme abbronzanti;

– Se si ha un pacemaker o un defibrillatore interno;

– In presenza di metallo superficiale o altri impianti nella zona di trattamento desiderato;

– Se si soffre di condizioni gravi, come disturbi cardiaci;

– Se si hanno vene varicose nella zona da trattare;

– Se si hanno lentiggini di grandi dimensioni, zone più scure pigmentate, cicatrici o voglie;

– Se si dispone di un sistema immunitario compromesso a causa di malattie immunosoppressive come l’AIDS e l’HIV o utilizzate farmaci immunosoppressori;

– Se avete disturbi endocrini, come il diabete o sindrome dell’ovaio policistico;

– Se avete qualsiasi condizione attiva nella zona di trattamento, come ad esempio piaghe, psoriasi,   eczema, ustioni, herpes simplex, ferite o eruzioni cutanee;

– Se avete malattie della pelle, cicatrizzazioni anomale delle ferite o anche la pelle molto secca;

– Se avete una storia di sanguinamento coagulopatie o uso di anticoagulanti;

– Se si utilizzano farmaci, erbe, integratori alimentari e vitamine in grado di indurre fotosensibilità all’esposizione alla luce e alla lunghezza d’onda utilizzata, come ad esempio Isotretinoina (Accutane) e/o retinoidi topici negli ultimi sei mesi, tetracicline, o erba di San Giovanni nelle ultime due settimane;

– Se si utilizzano farmaci che possono stimolare la crescita dei peli, come il Minoxidil;

– Se hai avuto un intervento chirurgico nella zona di trattamento negli ultimi tre mesi;

– Non utilizzabile su zone coperte da tatuaggi o trucco semipermanente;

– Se avete applicato qualsiasi tipo di anestetico;

– Se state assumendo farmaci, consultare il medico prima di utilizzare la Luce Pulsata.

Costi

E’ sempre consigliabile chiedere un preventivo al nostro staff, tenendo in considerazione il numero di sedute necessarie a raggiungere i risultati desiderati.

E’ molto importante che il nostro specialista (Chirurgo Plastico o Medico Estetico) faccia una diagnosi prima del trattamento, per definire con chiarezza le aspettative del paziente e i risultati ottenibili.

Per approfondire

Leggi “La Luce Pulsata Intensa (IPL) per correggere gli inestetismi cutanei