Fotoringiovanimento con la Luce Pulsata Intensa (IPL)

Luce Pulsata Intensa (IPL) o terapia Flashlamp: un trattamento estetico per ridurre le rughe

La Luce Pulsata Intensa (IPL) – detta anche terapia Flashlamp – è un trattamento non invasivo che utilizza impulsi di luce ad alta intensità per migliorare l’aspetto estetico e ridurre drasticamente le linee del viso e le rughe.

Cosa è l’IPL e come agisce

I sistemi IPL lavorano sugli stessi principi di energia luminosa dei laser, con la differenza che non emettono una sola lunghezza d’onda, ma offrono molteplici lunghezze d’onda (o colori) in ogni impulso di luce. L‘operatore può decidere con  quale lunghezza d’onda lavorare in base all’inestetismo da colpire.

La luce pulsata penetra il tessuto e viene assorbita all’interno di cellule bersaglio di un determinato colore (cromofori) presenti nella pelle. L’energia luminosa viene convertita in energia termica, e ha effetto su una specifica area bersaglio agendo solo sull’obiettivo (macchie o capillari) desiderato lasciando inalterata e indenne la cute sana o priva di pigmento.

La maggior parte dei sistemi IPL usa filtri per affinare la produzione di energia nel trattamento di alcune aree, ciò aumenta la capacità di penetrazione, senza eccessivi livelli di energia e consente il targeting di cromofori specifici.

La terapia a luce pulsata è considerata una tecnica di resurfacing non ablativo, il che significa che gli obiettivi sono gli strati inferiori della pelle (derma), senza alterare gli strati superiori della pelle (epidermide).

Il vantaggio della terapia IPL è la velocità, con un tempo di inattività dopo il trattamento veramente minimo: un paziente potrebbe di fatto, effettuare il trattamento in pausa pranzo e riprendere a lavorare subito dopo.

Il termine “Fotoringiovanimento” si riferisce al trattamento non invasivo del pigmento rosso o marrone della pelle, il trattamento lascia la pelle più liscia e uniforme, conferendole un aspetto più giovanile.

Informazioni Generali

I trattamenti di Fotoringiovanimento a Luce Pulsata sono un modo sicuro ed efficace per attenuare i segnali di invecchiamento di viso, collo, torace, braccia e mani.

Il trattamento viene eseguito da un medico che esegue scrupolosamente i vari protocolli.

La terapia richiede di norma 3-6 sedute di circa 30 minuti ciascuna, svolte a 3 settimane di intervallo l’una dall’altra.

Oltre che a trattare simultaneamente, e in maniera efficace i vari sintomi della pelle, la terapia IPL è dolce, non invasiva e sicura.

I trattamenti di Fotoringiovanimento IPL sono personalizzabili per ogni individuo, in base al tipo di pelle e alle specifiche condizioni generali, per fornire i migliori risultati possibili.

Possono essere usati efficacemente in abbinamento con altri trattamenti.

I trattamenti IPL sono relativamente indolore rispetto ad altre tecniche di ringiovanimento del viso, la sensazione è stata paragonata allo schiocco di un elastico sulla pelle.

Per tutta la sessione del  trattamento il paziente deve indossare occhiali protettivi.

Trattamenti multipli di Fotoringiovanimento

Spesso per ottenere il massimo beneficio dal Fotoringiovanimento sono necessari trattamenti multipli, soprattutto per le persone che cercano di porre rimedio a molteplici problemi, come, ad esempio i pazienti che cercano di uniformare la texture irregolare della pelle.

E’ sempre consigliabile chiedere un preventivo, tenendo in considerazione il numero di sedute necessarie a raggiungere i risultati voluti.

Indicazioni per tipologie di pelle
tipologie pelle

Tipologie di pelle

Controindicazioni specifiche

Le controindicazioni generali della luce pulsata non sono uno ostacolo a sfruttare il suo effetto per ottenere risultati soddisfacenti e possono essere limitate a :

  • Gravidanza o allattamento,
  • Ferite aperte,
  • Cancro della pelle,
  • Cicatrici molto pronunciate,
  • Pazienti fotosensibili,
  • Pazienti che utilizzano farmaci tipo Acheomycin, che sono sensibili alla luce di 560-1200 nm;
  • Predisposizione alla comparsa di cicatrici;
  • Epilessia;
  • Pelle troppo scura, o che negli ultimi 3 gg si è usato il lettino abbronzante;
  • Se nelle ultime due settimane si è usato creme abbronzanti;
  • Se si ha un pacemaker o un defibrillatore interno;
  • In presenza di metallo superficiale o altri impianti nella zona di trattamento desiderato;
  • Se si soffre di condizioni gravi, come disturbi cardiaci;
  • Se si hanno vene varicose nella zona da trattare;
  • Se si hanno lentiggini di grandi dimensioni, zone più scure pigmentate, cicatrici o voglie;
  • Se si dispone di un sistema immunitario compromesso a causa di malattie immunosoppressive come l’AIDS e l’HIV o si utilizzano farmaci immunosoppressori;
  • Se avete disturbi endocrini, come il diabete o sindrome dell’ovaio policistico;
  • Se avete qualsiasi condizione attiva nella zona di trattamento, come ad esempio piaghe, psoriasi, eczema, ustioni, herpes simplex, ferite o eruzioni cutanee;
  • Se avete malattie della pelle, cicatrizzazioni anomale delle ferite o anche la pelle molto secca;
  • Se avete una storia di sanguinamento, coagulopatie o uso di anticoagulanti;
  • Se si utilizzano farmaci, erbe, integratori alimentari e vitamine in grado di indurre fotosensibilità all’esposizione alla luce e alla lunghezza d’onda utilizzata, come ad esempio Isotretinoina        (Accutane) e / o retinoidi topici negli ultimi sei mesi, tetracicline, o erba di San Giovanni nelle ultime due settimane;
  • Se si utilizzano farmaci che possono stimolare la crescita dei peli, come il Minoxidil;
  • Se avete avuto un intervento chirurgico nella zona di trattamento negli ultimi tre mesi;
  • Non utilizzabile su zone coperte da tatuaggi o trucco semipermanente;
  • Se avete applicato qualsiasi tipo di anestetico;
  • Se state assumendo farmaci, consultare il medico prima di utilizzare la Luce Pulsata.

Per maggior sicurezza, si prega di consultare sempre il medico di competenza.

Effetti collaterali dei trattamenti a Luce Pulsata

I possibili effetti collaterali nei trattamenti a luce pulsata sono lievi e possono comprendere: 

  • La pelle che volge al rosa e un po’ dolorante immediatamente dopo la procedura;
  • Sensazione di un lieve eritema solare (arrossamento, secchezza, gonfiore) che può durare pochi giorni dopo il trattamento;
  • Molto raramente, possono formarsi delle vesciche;
  • A volte le cellule del pigmento (melanociti) possono essere danneggiate lasciando macchie più scure o più pallide della pelle, chiazze bianche, raramente persistenti nel tempo.
Dopo il trattamento IPL

Nelle prime ore dopo il trattamento si potrebbe avvertire un leggero bruciore sulla zona trattata.

Dopo ogni trattamento è assolutamente indispensabile che il paziente protegga la zona trattata con adeguate creme ad alta protezione (fattore 50+) ed idratanti. Bisogna, altresì, evitare di esporsi volontariamente al sole.

Nelle prime ore dopo il trattamento si potrebbe avvertire un leggero bruciore sulla zona trattata.

 

E’ molto importante che il nostro specialista (Chirurgo Plastico o Medico Estetico ) effettui una diagnosi prima del trattamento per definire con chiarezza le vostre aspettative.

Per approfondire

Leggi anche “Epilazione a Luce Pulsata Intensa (IPL)” e “La Luce Pulsata Intensa (IPL) per correggere gli inestetismi cutanei“.